Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Lean Management

Oggetto:

Lean Management

Oggetto:

Anno accademico 2014/2015

Codice dell'attività didattica
MFN1518
Corso di studi
008703 Laurea in Fisica
Anno
1° anno 2° anno
Periodo didattico
Secondo periodo didattico
Tipologia
D=A scelta dello studente
Crediti/Valenza
1
SSD dell'attività didattica
SECS-P/10 - organizzazione aziendale
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Obbligatoria
Tipologia d'esame
Orale
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il corso è volto a trasmettere i principi, i metodi, gli strumenti e le tecniche principali del Lean Management, sistema di gestione dei processi operativi e di innovazione, di origine giapponese, oggi applicato dalle aziende eccellenti di tutto il mondo.

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lean - dall’aggettivo inglese “snello” - è un termine al giorno d’oggi sempre più diffuso in ambito lavorativo, in qualsiasi settore (dall’industria ai servizi, dal privato al pubblico) e contesto (dalla fabbrica all’ufficio, dal laboratorio all’agenzia, fino alla sala operatoria di un ospedale).

Si tratta di un metodo organizzativo e lavorativo che mira a sviluppare dei processi “snelli”, cioè svuotati di ogni spreco e pieni di valore nella loro essenzialità. Il Lean non è solo un metodo, ma una forma mentis orientata al miglioramento continuo, universale e trasversale, applicabile a qualsiasi processo operativo.

 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

orale

Oggetto:

Programma

  • Introduzione al Lean: Definizione, Cenni storici, Principi del Lean, Obiettivo “Zero Sprechi”

Lean Operations Management

  • Lo Zero Concept per la creazione del valore:

    • Obiettivo “Zero Scorte” in ambito Logistica: VSM (Value Stream Mapping), JIT (Just-In-Time) e Sistema Pull, Flusso continuo, Livellamento (Heijunka)

    • Obiettivo “Zero Difetti” in ambito Qualità: Autonomazione (Jidoka) attraverso Sistemi a Prova d’Errore (Poka-Yoke)

    • Obiettivo “Zero Inefficienze” in ambito Persone: metodo 5S, Standard Work e Gestione Visiva (Visual Management)

    • Obiettivo “Zero Fermi” in ambito Impianti e Macchinari: metodo TPM (Total Productive Maintenance) e tecnica RTS (Rapid Tool Setting)

  • Miglioramento Continuo (Kaizen) attraverso il metodo PDCA (Plan-Do-Check-Act) e il Problem Solving

  • Case Study: L’implementazione del Lean in una PMI torinese - Spesso Gaskets

    Lean Innovation Management

     

    • Innovazione e strategia

    • Principi del Lean Design

    • La gestione della conoscenza

    • Il Lean Product Development

    • Metodi di progettazione per realizzare prodotti lean

    • Il Quality Function Deployment (QFD)

     

Testi consigliati e bibliografia



Oggetto:

Note

Docenti:

Anna Possio

Cristiano Cazzolato

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 16/04/2015 15:14