Sei in: Home > Erasmus outgoing FAQ

FAQ

Ricordarsi di leggere sempre i documento ufficiali!!!

Prima di fare domanda

  1.  Quando posso andare in Erasmus?
    Si deve fare  domanda ad un bando quindi in pratica si può partire in Erasmus a partire dal secondo anno della triennale (se si fa domanda al primo anno della triennale).
    Si può partire in Erasmus Traineeship anche dopo essersi laureati a patto di vare fatto domanda mentre si era ancora studenti.
  2. Quante volte posso andare in Erasmus?
    In pratica fino a 5  volte: secondo e terzo anno della triennale, primo e secondo anno della magistrale come Erasmus per studio e subito dopo la laurea come Erasmus Traineeship.
  3. Per quanto tempo posso andare in Erasmus per studio?
    Massimo 12 mesi nelle triennale e massimo12 mesi nella magistrale. Permanenza minima 3 mesi.
    Esempio 3 mesi al secondo anno LT,  9 mesi al terzo anno della LT, 6 mesi al primo anno delle LM e 6 mesi al secondo anno della LT.
  4. C'è un periodo di permanenza consigliato?
    Se fosse possibile direi 10 mesi perché cosi si riescono a dare quasi tutti i crediti dell'anno anche se gli esami nell'università straniera sono ordinati temporalmente in maniera differente.
  5. Andare in Erasmus mi farà quindi ritadare nell'avanzamento dei miei studi?
    Può succedere, specialmente se si sta poco tempo ed  in maniera non ben pianificata o se ci si dedica soprattutto alle attività sociali...
  6. Quali sono le mete possibili?
    Per  l'Erasmus per studio si deve scegliere fra le mete possibili, ossia le mobilità attive del Dipartimento.
  7. Come scelgo la meta?
    In base ai propri gusti, alle lingue conosciute, agli esami disponibili.
  8. Cosa centrano le lingue conosciute?
    In alcune università ci sono dei requisti linguistici che richiedono una certificazione. Però per un italiano andare in Francia o Spagna è essenzialmente sempre possibili anche senza i requisiti.
  9. Cosa centrano gli esami possibili?
    Non tutte le università offrono corsi in inglese quindi bisogna controllare quali corsi sono offerti ed in quale lingua. C'è un progetto di fare di fare un DB con i commenti, gli esami sostenuti e come sono stati riconosciuti. Stay tuned.
  10. I costi?
    Variano da paese a paese. La Spagna è più economica. Anche alcune località francesi o tedesche lo sono.
    Inoltre andando in Francia nella regione Rhones-Alps è possibile fare domanda per un'ulteriore borsa di studio in Francia.
  11. Riceverò una borsa?
    Sì. E' composta da diversi "pezzi". Una borsa di Ateneo che si compone di una parte base per tutti decisa a livello nazionale più un contributo di Ateneo in base alle fasce di reddito. 
    In più per gli studenti di Fisica il Dipatimento eroga un ulteriore contributo in base all'ISEE.
  12. Quando riceverò la borsa?
    In genere la borsa di Ateneo è pagata verso novembre per tutti.
    La borsa di Dipartimento è invece erogata al ritorno in quanto vi è una cifra fissa da suddividere fra gli studenti andati in Erasmus.
  13. Se faccio domanda posso poi rinunciare?
    Sì, però sarebbe meglio pensare bene se si vuole partire prima di fare domanda per evitare di far perdere tempo a tutte le persone coinvolte nel processo di selezione.

Il bando

  1. Le scandenze sono elastiche?
    NO
  2. Se non vengo scelto sulle mete desiderate posso comunque partire?
    Essenzialmente sì, il Dipartimento dispone di più posti che studenti in uscita.

Prima della partenza

  1. Posso rinuciare prima di partire?
    Sì, però sarebbe meglio pensare bene se si vuole partire prima di fare domanda per evitare di far perdere tempo a tutte le persone coinvolte nel processo di selezione.

Il Learning Agreement

  1. Quali esami posso mettere?
    Quelli che volete.
    Però i fondamentali/caratterizzanti/obbligatori devono esser riconosciuti equivalenti, anche parzialmente, dal titolare del corso di Torino che pensate di sostituire.
    Per gli esami liberi non vi sono limitazioni.
  2. Ma la corrispondenza con gli esami fondamentali/caratterizzanti/obbligatori deve essere totale?
    No, anche parziale e può esser richiesto da parte del docente di Torino di fare un'integrazione al rientro.
  3. Ma se c'è corrispondenza parziale che succede dei crediti residui?
    I crediti possono esser spalmati su più esami e quindi si può eventualmente fare un "puzzle"
  4. Tutti crediti mi vengono riconosciuti?
    In teoria sì. In pratica non tutti in maniera utile.
    Infatti se gli esami fatti non somo mappabili in esami fondamentali, anche parzialmente, o non sono mappabili in esami a scelta o non vi sono più crediti liberi allora i crediti possono venire riconosciuti come crediti extra al limite richiesto (180LT e 120 LM).
  5. Posso cambiare gli esami nel LA (Learning Agreement)?
    Sì, e capita molto spesso perché gli esami previsti non ci sono o non sono come sperato. Se è possibile conviene magari fare un cambiamento alla fine quando si ha deciso quali esami fare.
  6. Anche durante la permanenza all'estero?
    Sì.
  7. Come cambio il LA?
    Usando la procedura online.

Durante la permanenza

  1. Posso accorciare il mio periodo di studi?
    Sì, però rimane il minimo di tre mesi pena il dover restituire tutta la borsa.
  2. Posso allungarlo?
    Si può provare a controllare se l'università straniera è disponibile. Non è però assicurata la borsa di Ateneo mentra quella di Dipartimento sì.

Al ritorno

  1. Come faccio a farmi riconoscere i crediti?
    Si presenta tutta la documentazione insieme alla domanda di riconoscimento all'Ufficio Relazioni Internazionali.
  2. Devo farmi riconoscere tutti gli esami sostenuti?
    No, si può scegliere.

 

Ultimo aggiornamento: 29/10/2015 21:33

SCUOLA DI SCIENZE DELLA NATURA

DIPARTIMENTO DI FISICA

Campusnet Unito
Non cliccare qui!